Home » Biotecnologie ed Economia

Biotecnologie ed Economia

Al fine di comprendere l’impatto che le Biotecnologie hanno sulla nostra economia e su quella di altri paesi, si forniscono di seguito alcuni dati, riferiti alla realtà italiana, europea e statunitense. Alla fine del 2003, l’industria biotecnologica in Europa presentava il seguente quadro: · 1976 industrie biotec · ca. 94000 addetti di cui 35000 in R&D · una spesa di 6 miliardi di euro per R&D · 450 composti biotec in fase clinica o in attesa di approvazione · 19 miliardi di euro di fatturato · 750 milioni di euro in venture capital · 132 nuove industrie In Europa, i paesi con il più grande settore biotecnologico sono la Germania e il Regno Unito, rispettivamente con 525 e 455 industrie biotec, mentre l’Italia contava nel 2003 29 aziende con circa 1500 impiegati. Alla fine del 2003, negli USA, vi erano: · 1830 industrie biotec · ca. 172400 addetti · una spesa di 16.4 miliardi di euro per R&D · 1110 composti biotec in fase clinica o in attesa di approvazione · 42 miliardi di euro di fatturato · 2.1 miliardi di euro in venture capital · 83 nuove industrie Per una comprensione più approfondita si rimanda a “Biotechnology in Europe: 2005 Comparative study”, uno studio comparativo sul settore biotecnologico in 15 paesi europei e gli USA (http://www.europabio.org/events/BioVision/CriticalI%20studyBiotech-Europ.pdf) e a “Biotechnology Industry Facts” pubblicato da www.bio.org (http://www.bio.org/speeches/pubs/er/statistics.asp) Una descrizione del Nasdaq Biotech Index si trova invece su http://dynamic.nasdaq.com/dynamic/nasdaqbiotech_activity.stm Sito ottimizzato per risoluzioni di 1024×768 o maggiori Università degli Studi Milano-Bicocca Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1 – 20126 Milano